Mazzarella Press Office

EMP 1

domenica 9 settembre 2012

REPLOSION - Resting Place Of Illusion

Autoprodotto
I Replosion sono una band dal futuro assicurato. Non ci sono altre affermazioni possibili quando si ascolta un buon disco come può essere questo Resting Place Of Illusion, fondamentalmente un classico lavoro di progressive metal che mette insieme lo stile dei grandi gruppi del settore, parliamo ad esempio di Dream Theater e Symphony X, ma che in tutto questo aggiunge davvero tanto della classe e della voglia di arrivare di un gruppo di ragazzi che giunge a questa pubblicazione dopo tanti sacrifici ed anche questo è motivo d'elogio, perché non solo ci conferma che la scena italiana sia più viva che mai, ma anche che la qualità delle nuove band che si propongono sia davvero notevole. Tra l'altro i Replosion inseriscono anche qualche sonorità più power in stile Stratovarius, che rende ancora più personale il loro sound. Da un punto di vista tecnico Resting Place Of Illusion è un lavoro di grande valore. Le chitarre sono ben modulate e si sposano egregiamente con le tastiere, che donano il giusto colore a componimenti intensi ed ispirati al punto giusto. Già, perché Resting Place Of Illusion non è un disco freddo come spesso accade a molti prodotti progressive, ma sa ammaliare con ponderatezza. Ci sono dei margini di miglioramento, aspetto importante e da non sottovalutare perché denota una determinata prospettiva e c'è da lavorare maggiormente sul piano della pulizia del suono e della produzione, ma penso che allo stato attuale i Replosion hanno fatto il massimo del possibile e per questo meritano un grosso plauso, oltre che la vostra attenzione.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella