Mazzarella Press Office

EMP 1

Nuclear Blast 1

Nuclear Blast 4

Athlantis

lunedì 18 febbraio 2013

THE BLACK - Refugium Peccatorum

Black Widow

Inattesa, almeno dal sottoscritto, ma davvero gradita giunge la ristampa di questo lavoro del mitico Mario Di Donato, in arte The Black, che all’epoca, nel 1995, fu stampato solo in vinile sempre dalla Black Widow che oggi ne cura anche la riedizione. Sinceramente non è chiaro il motivo per cui nel periodo immediatamente successivo alla prima uscita l’etichetta genovese non ne avesse previsto la versione in cd, ma tant’è meglio tardi che mai… Refugium Peccatorum occupa un posto di notevole importanza all’interno della discografia dell’artista pescarese in quanto risultato di una fase di transizione appena intrapresa che, allo scopo di sondare nuove soluzioni compositive, ne comportava l’ampliamento del songwriting, prettamente di matrice doom/NWOBHM, con elementi dark/prog estrinsecati negli interludi di tastiere ed in qualche cambio di tempo in più all’interno dei brani. Certo non mancano gli elementi caratteristici di quello stile “artigianale” che abbiamo sempre amato, basato sull’inconfondibile timbro vocale evocativo di Mario e sulla sua chitarra tanto nervosa quanto sabbathiana, anche se va precisata la presenza in due brani del vocalist dei mai dimenticati Requiem Eugenio Mucci. Per gradi poi, come ben sappiamo, la sua arte ha raggiunto quell’eccellenza che possiamo apprezzare nell’ultimo capolavoro Gorgoni. Di sicuro interesse per chi ne possiede solo la discografia in cd, e quindi adesso può completarla, anche chi acquistò la versione in vinile sarà stimolato da un artwork ampliato (è presente un’acquerello che ritrae proprio il Di Donato ad opera della sua corregionale Stefania Giansante) e ben tre bonus tracks, tra cui la cover dei St. Vitus Hallow’s Victim.  

Voto: 8/10

Salvatore Mazzarella