Mazzarella Press Office

EMP 1

Nuclear Blast 1

Nuclear Blast 4

Athlantis

lunedì 15 maggio 2017

SAGORAH - Control and Create

Autoprodotto
Che badilata nelle mascelle ragazzi! ed è tutta roba nostrana, non viene dagli Usa, ne dalla Svezia,ma dall'Alto Adige,e che bel prodotto che hanno fatto questi ragazzi. Godurioso album autoprodotto che nulla ha da invidiare a certi prodotto iperstrombazzati di presunti gruppi idoli del genere; anzi dovrebbe essere l’opposto, perché è di grande death metal che stiamo parlando; la band è tecnicamente validissima, dopo una breve intro i nostri ci assalgono con il brano “Imagination imprinted”; grandiosa, un up tempo calibrato con chitarre ottime e un singer che ha un growl potente e espressivo, anche la titletrack è una fucilata controllata, ma che non lascia scampo ,un brano pieno di cambi di tempo con la band in palla, coinvolgente che spinge all’headbanging sfrenato e dei solos altamente melodici che s’incastrano alla perfezione; stesso discorso si può fare del brano “Face down”, un brano dalle reminiscenze thrash, con una doppia cassa tellurica, cambi di tempo e dose di adrenalina massima.

Il brano “Fire” è una torcia infuocata, un up tempo granitico, dove il singer sputa fuori tutta la sua rabbia e chitarre grattuggiose e rallentamenti da cardiopalma fanno il resto ;non ci sono prigionieri. “Sleepwalker” arriva con una doppia cassa modello bulldozer, e t’incolla al muro con il tupa tupa style e graffi potenti fatti dalle sei corde, ottimo brano, grande qualità, e dose di melodia marcissima, questo è death metal! A dare fiato per così dire il brano strumentale di poco più di due minuti “Disequilibria”, una carezza d’acciaio introdotta da un piano che esplode con le chitarre e solos ad ampio respiro; un disco eccelso, un gruppo che ha le idee chiarissime in fatto di materia pesante e che dovrebbe già essere preda di una label; perché la qualità va sostenuta ,perciò ragazzi, lasciate stare quel gruppettino da due soldi ma estero tutto uguale a mille, prendete e andate a sentire i Sagorah, tornerete a casa un pochino indolenziti dal pogo, ma contenti. 

Voto: 8/10  

Matteo ”Thrasher80” Mapelli