Mazzarella Press Office

EMP 1

sabato 5 agosto 2017

EKTOMORF - Warpath (Live And Life On The Road)

AFM
Gli ungheresi EKTOMORF, sulle scene dal 1993, e con ben 11 albums all'attivo (l'ultimo "Aggressor" risale al 2015), stanno per uscire il 25 di Agosto con questo DVD/CD live, contenente la loro esibizione integrale al Wacken Open Air dall'anno scorso. Ci troviamo qui a recensire in anteprima la traccia audio dello show, in poche parole, quello che sarà la versione CD. Il Thrash/Groove Metal dei nostri non perdona nessuno, non fa prigionieri ed è caratterizzato da un'ottima verve tecnico/compositiva. 11 brani per tre quarti d'ora abbondanti di musica energica e con la solita ottima resa sonora del Wacken, che dimostra di che pasta sono fatti i quattro "thrashers" (ah da quanto sognavo di usare quest'espressione così datata) balcanici. Distruzione pura, tritolo e dinamite in musica, soprattutto nell'elemento live. Non stupisce che in poco più di vent'anni di attività, gli EKTOMORF si siano guadagnati la palma della band ungherese più baciata dal successo internazionale, anche grazie a partecipazioni importanti a festivals come lo stesso Wacken (ma non solo).

I brani spaziano un po' per tutta la loro produzione discografica, e il loro Thrash modernizzato con chitarre rocciose e down-tuned si trova di sicuro ben simboleggiato da anthem come la potentissima "Black Flag" oppure l'iniziale "Aggressor", sconfinante quasi nell'Hardcore in "Fuck You All", nonché strumento diretto di comunicazione per argomenti fortemente personali come la conclusiva "Outcast" (canzone di protesta, presumo, contro i pregiudizi razziali subiti dal cantante/chitarrista "Zoli" Farkas per le sue origini Rom). Che dire, per l'intero tempo dell'esibizione i nostri paiono tenere bene il palco, il pubblico incitato da Zoli partecipa con gran trasporto, e nonostante ciò che hanno da proporre sia solo del buon sano e robusto Thrash/Groove Metal, gli ungheresi sembrano conoscere molto bene il loro mestiere. Da rimarcare inoltre la partecipazione al brano "Evil By Nature" del notissimo e longevo "growler" di eccezione, George "Corpsegrinder" Fisher, di fama Monstrosity e Cannibal Corpse (ma non solo). Non c'é molto da aggiungere, Thrashers e Deathsters irriducibili, fate vostro questo super Live distruttivo (non so ancora se CD e DVD saranno pubblicati separatamente oppure accorpati in una sola confezione, ma nel primo caso, fateli vostri entrambi!!!) e state tranquilli perché i vostri soldi saranno ben spesi. Ve lo diranno il vostro collo, la vostra schiena e le vostre spalle quando non ne potranno più dal pogo che vi acchiapperà a tradimento per tutta la durata del concerto. HUNGARIAN THRASH RULEZ! 

Voto: 7/10 

Alessio Secondini Morelli